Fabrizio Broggini ha un cuore …infinito
Ecco il certificato: può tornare a giocare

Si può davvero dire che il cuore di Fabrizio Broggini sia …infinito. Cinque mesi e mezzo dopo la delicata operazione al cuore, ha ri-ottenuto l’abilitazione al tennis agonistico. E siamo certi che tutti i tennisti del Subalpino saranno felici di poterlo ritrovare in campo, pur essendo avversario tignoso e difficilmente superabile. Era il giorno di San Valentino (ironia o casualità…) quando Broggini è rimasto sette ore sotto i ferri per la ricostruzione di due valvole del cuore effettuata  dal dottor Marco Diena, cardiochirurgo di fama internazionale. La convalescenza a Milano, poi la ripresa a Chivasso, le prime gite in bici, la forza di fare il capitano-non giocatore del Tescaro impegnato a vincere il titolo regionale e a disputare le finali nazionali, infine anche la racchetta, palleggiando con i suoi amici del Circolo. Fino alla visita agonistica e al fogliettino che sventola nella foto con orgoglio ed emozione. Vamos Brogg, il Subalpino è con te!